Michelangelo Buonarroti

Written by Administrator

 

Michelangelo fu uno scultore, pittore, architetto, poeta e ingegnere italiano vissuto nella parte alta del Rinascimento ed è considerato uno dei personaggi più importanti nella storia dell'arte a causa della sua influenza sullo sviluppo dell'arte in Occidente.

Michelangelo di Lodovico di Lionardo di Buonarroti Simone nacque a Caprese in Toscana nel 1475. Figlio di un impiegato civile, studiò presso la scuola latina e poi decise di studiare pittura nel laboratorio dei fratelli Ghirlandaio. Allo stesso tempo iniziò a studiare scultura con Bertoldo, un ex allievo di Donatello. La formazione iniziale di Michelangelo derivò dai grandi maestri fiorentini della parte bassa del Rinascimento: Giotto, Masaccio, Donatello, e Signorelli. Un vero uomo del Rinascimento con un dono speciale come pittore, scultore, architetto, ingegnere e poeta, ma la sua arte preferita fu senza dubbio la scultura, grazie alle infinite possibilità plastiche che gli permisero di svelare l'essenza del corpo umano.

Molto presto, Michelangelo attrasse l'attenzione di Lorenzo de’Medici e venne invitato a unirsi agli scolari, scrittori e artisti che frequentavano il palazzo Medici. Questa esperienza in età così giovane, e la sua esposizione al pensiero neoplatonico, influenzarono i suoi ideali per tutta la vita. Michelangelo iniziò la sua carriera a Roma come scultore eseguendo le sue prime statue tra il 1496 e il 1501. Il suo primo, e probabilmente unico dipinto a cavalletto, venne eseguito attorno al 1503, un tondo rappresentante la Sacra Famiglia in una composizione triangolare.

La vita di Michelangelo coincise con un periodo storico nel quale il potere papale era enorme, e dal 1505, quando firmò un contratto per la progettazione della tomba di papa Giulio, la sua vita divenne soggetta a grandi pressioni politiche, guerre, ordini papali e contrordini.

 

Il suo più grande dipinto, la decorazione della Cappella Sistina, venne dipinto in completa solitudine tra il 1508 e il 1512. La maestosa opera rappresenta le scene della creazione e del vecchio testamento attraverso la storia di Noè, la nascita di Adamo che riceve la scintilla divina della vita da Dio. I temi simbolici, divisi architettonicamente, presentano una visione complicata e miracolosa in un racconto permeato da un'unione narrativa totale. Nel 1537 Michelangelo concluse il Giudizio Universale, l'affresco sul muro più lontano della cappella.

Category: